Fai conoscere
Raccordosù_dx
  Occhiello_sx
    Raccordogiù_dx
  Congelatore di casa  
     
 

Climatizzatore di casa

 

 

Angolobasso_dx

 

 
   

 

 

Il primo fu...

 
 

Willis Carrier, ingegnere statunitense, che inventò, nel 1902, un dispositivo in grado di mantenere fresca e deumidificata l'aria di una tipografia di Brooklin ove il gran caldo impediva di ottenere processi di stampa soddisfacenti.
Il primo, rudimentale condizionatore derivò da una modifica ad una semplicissima stufa a vapore in modo che, ricevendo acqua fredda, facesse circolare aria fredda per mezzo di un ventilatore: con tale espediente l'aria veniva deumidificata e la carta non si gonfiava più, permettendo un migliore processo di stampa. *

 

 

 

Occhio ai bidoni!

 
 

Un’indagine svolta dall’ANIE (Federazione nazionale delle imprese elettrotecniche ed elettroniche) in collaborazione con l’ IMQ (Istituto Italiano del Marchio di Qualità) ha messo in evidenza che in numerosi campioni di climatizzatori venduti a basso prezzo le prestazioni indicate sull’etichetta informativa del prodotto erano molto superiori (dal 20 al 60%) rispetto a quelle effettive evidenziate nelle prove di laboratorio. *

 

 

 

 

Condizionatore domestico di casa

 

 

 

 

   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Raccordo_sx_tbl_IFCasa

Casa

Home Torna indietro
Stampa questa pagina

Pinguino

Le pagine di IL CLIMATIZZATORE DI CASA sono state visitate 208943 volte > Oggi 8 volte

 

Condizionatore
e climatizzatore

Una sfumatura linguistica o una sostanziale diversità tecnologica?

(29mar18)

 

 

Tipi di climatizzatori
e pompe di calore

Le tipologie di climatizzatori e pompe di calore per uso domestico, uffici o piccolo commerciale, un paragone tra i vantaggi e gli svantaggi che esse offrono

(03gen19)

 

 

Dizionario
del climatizzatore

I termini più usati per descrivere le caratteristiche di un climatizzatore e di una pompa di calore

(26lug20)

 

 

Come scegliere
il climatizzatore

Il metodo più appropriato per determinare la potenza necessaria per il proprio climatizzatore

(12ag020)

 

 

Qual è il gas migliore?

La scelta influisce anche sul costo del climatizzatore

(30apr18)

 

 

A,B,C
del risparmio

Alcuni consigli per stare al fresco e spendere meno

(11lug10)

 

 

Quanto consuma?

Come sapere al momento dell'acquisto quanto consuma il proprio climatizzatore.

(07giu02)

 

 

Manutenzione
del climatizzatore

Semplici operazioni da eseguire almeno una volta all'anno per migliorare l'efficienza del proprio climatizzatore di casa e prevenire possibili guasti

(17lug10)

 

 

Pulizia dei filtri aria
del climatizzatore

Indispensabile per il buon funzionamento del climatizzatore e della pompa di calore

(21gen19)

 

 

Consigli su come utilizzare
il climatizzatore di casa

Alcuni accorgimenti per ottenere un miglior servizio dal funzionamento del climatizzatore.
La risposta ad alcune domande che ricorrono più frequentemente

(17lug18)

 

 

Caratteristiche
e funzioni del
climatizzatore

Alcuni elementi da considerare che possono fare la differenza (anche di prezzo) tra un modello ed un altro

(04apr19)

 

 

Gli ecobonus 2018
per l'acquisto

Vantaggi fiscali e risparmio energetico così come previsti dalla legge di Bilancio

(25feb18)

 

 

Agevolazioni
per l'installazione
del climatizzatore

Così come previsti dalla legge di stabilità 2011

(12dic10)

 

 

Disposizioni per godere
delle agevolazioni fiscali

L'importo massimo, le tipologie di spese, le quote annuali, la documentazione da produrre, chi può usufruire del bonus BluIcesulle pompe di calore

(12feb09)

 

 

FAQ - Le domande
più frequenti

Alcune cose che è utile sapere

(24ago20)

 

 

Le marche migliori
di climatizzatori

Alcune delle marche di climatizzatori più vendute e diffuse in Italia

(16mag19)

 
Motore di ricerca

Non hai trovato quello che volevi?
Prova la
ricerca personalizzata
di Fred

 

 

Cosa dice la legge

 
 

TUTTO A REGOLA D'ARTE: EPPURE...
Gennaio 2011- Se un vicino si lamenta del troppo rumore di un condizionatore e chiede di rimuoverlo, anche se è nei limiti di tolleranza in riferimento all’inquinamento acustico, potrebbe averla vinta.
Anche se il condizionatore ha la marcatura CE (il che vuol dire prodotto conforme a tutte le norme applicabili) ed é installato a regola d’arte, può non bastare. Infatti se un vicino prova l'esistenza di un danno alla salute ne può richiedere la rimozione e il giudice in questo caso probabilmente gli darà ragione. E’ quanto già successo in un caso analogo esaminato dalla sentenza della Cassazione del 17 gennaio 2011, n. 939, la quale si è conclusa con la rimozione di un condizionatore che pur essendo nei limiti di tollerabilità dell’inquinamento acustico causava uno stress eccessivo a un vicino che non riusciva a svolgere il suo lavoro. Queste conclusioni dei giudici sono derivate dal principio secondo il quale "in materia di immissioni, mentre è senz'altro illecito il superamento dei limiti di accettabilità stabiliti dalla leggi e dai regolamenti che, disciplinando le attività produttive, fissano nell'interesse della collettività le modalità di rilevamento dei rumori e i limiti massimi di tollerabilità, l'eventuale rispetto degli stessi non può far considerare senz'altro lecite le immissioni, dovendo il giudizio sulla loro tollerabilità formularsi a stregua dei principi di cui all’art. 844 c.c.". I principi dell’art. 844c.c., nella prima parte, si basano sull'evidente considerazione che: “se le emissioni acustiche superano, per la loro particolare intensità e capacità diffusiva, la soglia di accettabilità prevista dalla normativa speciale a tutela di interessi della collettività, così pregiudicando la quiete pubblica, a maggior ragione le stesse, ove si risolvano in immissioni nell'ambito della proprietà del vicino, ancor più esposto degli altri, in ragione della vicinanza, ai loro effetti dannosi, devono per ciò solo considerarsi intollerabili ai sensi dell'art. 844 c.c. e pertanto illecite anche sotto il profilo civilistico”. Mentre nella seconda parte si basa sul principio …: “secondo cui, nel conflitto tra le esigenze della produzione, pur contemplate dall'art. 844 c.c., ed il diritto alla salute, un'interpretazione costituzionalmente orientata della norma civilistica deve attribuire necessaria prevalenza al secondo”. *

CLIMATIZZATORI E DECORO DEGLI STABILI
Dicembre 2006 - Il TAR della Sicilia ha stabilito con sentenza del 26 ottobre 2005 che i piccoli impianti di climatizzazione non necessitano del rilascio da parte del Comune del relativo titolo abilitativo d'esercizio. Il Consiglio di Stato ha stabilito che i piccoli impianti di climatizzazione non comportano significative trasformazioni urbanistiche o edilizie del territorio (sentenza del 16 marzo 2006).
La Corte di Cassazione ha comunque ribadito che l'installazione sulle facciate esterne comuni degli stabili non deve ledere il decoro architettonico dell'edificio: l'installazione, quindi, deve essere di piccole dimensioni, non deve stravolgere l'armonia della facciata e deve avere caratteristiche e colore tali da farla quasi scomparire in essa.*

ATTENZIONE ALLA RUMOROSITÁ
Agosto 2003 - I giudici della II Sezione Civile della Corte d'Appello di Venezia hanno imposto la rimozione di un condizionatore che era stato installato su una parete condominiale esterna senza la richiesta del parere dei vicini di casa. Il condizionatore, infatti, era «fonte di immissioni rumorose» ma anche causa di danno al decoro architettonico del palazzo e quindi di deprezzamento dell'intero fabbricato. La denuncia degli altri condomini del palazzo ha portato quindi alla sentenza di rimozione da parte della Cassazione.*

 

 


 
                                                                   
  Visite pagina 2004 1157 2005 3977 2006 6811 2007 9759 2008 12786 2009 15386 2010 18007 2011 19848 2012 21666 2013 22808 2014 23606 2015 24169 2016 24862 2017 25620 2018 26624 2019 27239
  2020 27799 2021 2022 2023 2024 2025 2026 2027 2028 2029 2030 2031 2032 2033 2034 2035