Manutenzione del climatizzatore, condizionatore e pompa di calore

Come e quando va eseguita

Consigli - Pulizia - Legionella pneumophila - Assistenza - Telo copertura - Tubo scarico condensa


Per mantenere efficiente il proprio climatizzatore, condizionatore o la pompa di calore di tipo split è bene provvedere ad una manutenzione periodica che si può anche compiere da soli, senza chiamare il tecnico dell'assistenza.
Una manutenzione eseguita regolarmente è garanzia di minori consumi.

Pulizia e manutenzione dell'unità interna

Come si esegue la pulizia della carcassa dell'unità interna?
Il modo più adatto è quello di usare un panno leggermente imbevuto di acqua e alcool. L'acqua, al massimo, può essere tiepida. Terminata la pulizia, asciugare con un panno morbido.
Non usare benzina, solventi o polveri detergenti e abrasivi per non danneggiare la superficie.
Pulire i filtri dell'aria dell'unità interna, utilizzando un aspirapolvere ed un panno imbevuto di acqua e detersivo.
Quando va eseguita tale operazione? Tanto più frequentemente quanto più l'apparecchiatura funziona in ambienti polverosi e fumosi. Comunque va fatta almeno una volta all'anno, di solito prima del funzionamento estivo.
La pulizia dei filtri garantisce una migliore qualità dell'aria, soprattutto per le persone allergiche ai pollini.

Se l'apparecchio è di tipo monoblocco, la vaschetta di raccolta dell'acqua di condensa va vuotata con frequenza, per evitare ristagni, odori e la possibile diffusione di virus (come ad esempio la Legionella pneumophila)

Pulizia e manutenzione dell'unità esterna

Quando va pulita l'unità esterna? Periodicamente, soprattutto all'inizio della stagione estiva. Pulire la carcassa e le griglie di passaggio dell'aria, in modo che essa possa transitare con facilità. Prima della stagione di utilizzo, pulire il condensatore dalla polvere e dalla sporcizia. Come pulire? Usare preferibilmente un aspirapolvere ed un panno imbevuto d'acqua. Non usare sostanze aggressive che possono danneggiare i metalli.
Per lunghi periodi di inattività, coprire con un telo l'unità esterna, in modo da proteggerla da polvere e sporcizia.
Controllare periodicamente la pulizia del tubo di scarico dell'acqua di condensa, sia quello interno che quello esterno. Se l'acqua non defluisce controllare la presenza di eventuali otturazioni o di contropendenze nella posa del tubo.

© www.interfred.it - Internet del freddo - Tutti i diritti riservati
Vietata ogni riproduzione, anche parziale, se non autorizzata

W3C
Manutenzione del climatizzatore, condizionatore e pompe di calore
ID pagina: 003 - C002
Data creazione: 30/01/2002
Ultimo aggiornamento: 01/11/2020
occhio
odierne: 1
anno: 326
totali: 14407