Ítzi,la mummia del Similaun

L'uomo venuto dal freddo

Bolzano - Val Senales - Uomo primitivo - EtÓ del rame - Ítzaler Yeti


Il Museo Archeologico Provinciale dell'Alto Adige con sede a Bolzano raccoglie le testimonianze relative alla storia dell'Alto Adige per il periodo che va dall'etÓ Paleolitica e Mesolitica (circa 15.000 anni a.C.) fino a circa l'800 d.C.

Museo Bolzano

Il museo racconta la vita dell'uomo sulle Alpi centrali durante l'etÓ del Rame, del Bronzo e del Ferro fino all'epoca Romana e al primo Medio Evo.

Ítzi e l'etÓ del rame

Attraverso il percorso storico organizzato in maniera didatticamente molto valida, si possono conoscere gli strumenti, gli utensili, le armi, le lavorazioni e l'organizzazione in generale che l'uomo primitivo si Ŕ dato durante le varie epoche.
L'etÓ del Rame (dal 3300 al 220 a.C. circa) viene significativamente raccontata anche da Ítzi, la mummia ritrovata congelata il 19 settembre 1991 a circa 3200 metri di altitudine e conservatasi per circa 5300 anni sotto il ghiacciaio del Similaun, nei pressi della Val Senales.

Otzi la mummia del Similaun


Per vedere Ítzi

Ítzi, abbreviazione di Ítzaler Yeti (il soprannome datogli da un reporter viennese) attualmente pesa circa 15 chilogrammi e risulta conservato presso il Museo Archeologico attraverso un sofisticato sistema di refrigerazione che riproduce le condizioni ambientali (di temperatura, umiditÓ e di luce) della zona in cui Ŕ rimasto sepolto per pi¨ di 5000 anni.
Tale sistema di conservazione, di alta tecnologia, permette inoltre la visione della mummia, ad una distanza molto ravvicinata, al pubblico che visita il Museo.

© www.interfred.it - Internet freddo - Tutti i diritti riservati
Vietata ogni riproduzione, anche parziale, se non autorizzata

W3C
Ítzi,la mummia del Similaun
ID pagina: 371 - S051
Data creazione: 17/09/2002
Ultimo aggiornamento: -
occhio
odierne: 1
anno: 36
totali: 12318