Fai conoscere
        Raccordo_giù

 

Titolo_sx

DIRETTIVA PED

Titolo_dx

 

 
 
Raccordosù_dx
  Occhiello_sx

    www.interfred.it

 
    Raccordogiù_dx
 

PED

 
     
 

PED

 

 

Angolobasso_dx

 

 

 
   

 

 

CERTIFICAZIONE PER
GLI IMPIANTI FANTASMA

12 febbraio 2009 - A partire da questa data è obbligatorio, secondo quanto previsto dall'articolo 16 del
Decreto ministeriale 329
del 1 dicembre 2004, denunciare all'ISPESL tutti gli impianti (i cosiddetti "impianti fantasma") mai sottoposti a valutazione di conformità; secondo la normativa PED.
Tale valutazione riguarda tutti i recipienti per liquidi e le tubazioni (le cui caratteristiche tecniche rientrano tra quelle che individuano le condizioni di obbligatorietà alla riqualificazione periodica) che erano già in esercizio alla data di entrata in vigore di tale decreto (per i quali all'epoca veniva consentito un arco di tempo di 4 anni per poterli certificare secondo il
Decreto legislativo n. 93
del 25 febbraio 2000) e che fino alla data del 12 febbraio 2009 non sono mai stati assoggettati ad omologazioni o controlli di legge, *

 

 

   

 

 

 

 

 

 

Raccordo_sx_tbl_IFAziende

IF Aziende

Ite

*

Home

Torna indietro

Stampa questa pagina

Pinguino

Le pagine di Direttiva PED sono state visitate 120152 volte >>> Oggi 7 volte

 

 

Nuova
Direttiva PED pdf

Abroga dal 19 luglio 2016 la Direttiva 97/23/CE
(31dic16)

 

D. Lgs. n.26
del 15 febbraio 2016 pdf

Attuazione della nuova Direttiva PED. Modifica il D.Lgs. n.93 del 25 febbraio 2000
(31dic16)

 

Aggiornamento pdf
norme

Nuovo elenco di norme armonizzate
(28ott14)

 

La Direttiva
in sintesi
abrogata
(31mag02)

 

Il testo integrale
della Direttiva
97/23/CE
abrogata
(27mar03)

 

 

Decreto Legislativo del 25 febbraio 2000, n. 93
Attuazione della
direttiva 97/23/CE
in materia
di attrezzature a pressione

(03mag04)

 

Un utile documento curato dall'ISPESL riguardante
la direttiva PED

Guida pratica
parte 1
pdf
Guida pratica
parte 2
pdf

 

 

 

Regolamento PED
Decreto
ministeriale
n. 329 del
1 dicembre 2004

(05nov05)

 

Patentino per gli installatori
La PED
per la brasatura

(27set04)

 

Verifica
di primo impianto

Prima della messa in servizio
l'impianto frigorifero va verificato
BluIce da personale autorizzato
(05mag09)

 

Decreto Legislativo 02/02/2002
Attuazione della
Direttiva pdf
1999/36/CE,
2001/2/CE e della
Decisione
2001/107/CE in
materia di
attrezzature a
pressione
trasportabili

 

Circolare n. 2117
Normativa tecnica
di riferimento

(19nov05)

 

Circolare 23 maggio 2005
Controllo della
messa in servizio
e verifiche
successive

(14ott05)

 

Comunicazione del 19 dicembre 2006
Elenco riferimenti pdf
alle norme
armonizzate

(15giu08)

 



     

IN BREVE
PRIMA DI TUTTO
Per determinare la categoria di rischio di un impianto è necessario fissare, prima di tutto, questi parametri:
PS = pressione massima
ammissibile
TS = temperatura minima e
massima ammissibile *

INFORMAZIONI ALL'UTILIZZATORE
L'allegato I della Direttiva stabilisce che il Costruttore di un'attrezzatura in pressione predisponga delle istruzioni da consegnare all'utilizzatore riguardanti la sicurezza di utilizzo. *

RESPONSABILITÁ
La valutazione di conformità di ciò che viene venduto è responsabilità del fornitore (colui che fattura), qualunque sia l'insieme di impianto. *

IN CASO DI SUBAPPALTO
Se la fabbricazione di un'attrezzatura in pressione prevede alcune fasi da dare in subappalto, il Costruttore subappaltatore deve comunque assumersi la responsabilità della conformità dell'intera attrezzatura.
Inoltre deve garantire all'Organismo Notificato di poter compiere eventuali ispezioni presso il subfornitore. *

 

MAMMA PED E NORMATIVE FIGLIE
In Italia la Direttiva PED viene recepita dal Decreto Legislativo n.93 del 25/2/2000 e dal Decreto Ministeriale n.329 del 1/12/2004. Il primo riguarda la progettazione, la costruzione e la valutazione di conformità delle attrezzature a pressione e degli insiemi mentre il secondo è attinente all’esercizio degli stessi sul territorio italiano. *

 

LA PED (E LE LEGGI COLLEGATE) DICONO CHE…
Ecco, in sintesi, alcune disposizioni contemplate dalla direttiva PED:
- Attrezzature a pressione e insiemi devono mantenere le loro caratteristiche di sicurezza, così come garantite dal costruttore, durante tutto il loro periodo di utilizzazione.
- Tutte le attrezzature e gli insiemi a pressione devono essere marcati CE prima di poter essere immessi sul mercato.
- Recipienti, accessori a pressione, accessori di sicurezza e tubazioni devono essere sottoposte a collaudo. *

 

     
               

 

 

 

 

 

 

 

 

Raccordo_dx

 

> > >     interFRED AZIENDE     < < <

 

 

Aziende del freddo

Direttiva PED

Giornale del freddo

HACCP

Il freddo in marcia

 

 

Legislazione

Normative

Refrigeranti

 

 

 

 

 

 

 

 

© www. interfred .it - Il portale del freddo - Tutti i diritti riservati

Direttiva PED

Ultimo accesso: 13/12/2018 ore 11:57:51

Vietata ogni riproduzione, anche parziale, se non autorizzata

ID pagina: 078 - A025

Visite odierne:

 

W3C

Data creazione: 15/09/2005

+25K Visite totali: 48835

Ultimo aggiornamento: 31/12/2016

                                                                   

 

Visite pagina

2005

579

2006

4682

2007

7945

2008

12800

2009

20703

2010

30127

2011

38254

2012

42695

2013

44309

2014

45200

2015

45800

2016

46711

2017

47613

2018

48835

2019

2020