metodo HACCP

IL METODO HACCP


Le pagine di HACCP sono state visitate 66468 volte >>> Oggi 6 volte

Che cos'è l'HACCP

Norme generali di igiene dei prodotti alimentari e modalità di verifica dell'osservanza di tali norme

calendario  24mar02

L'ISO 22000 SEMPLIFICA L'HACCP - Lo standard ISO 22000/2005 permette una più facile implementazione del protocollo HACCP in maniera trans-nazionale. Alla sua realizzazione ha contribuito, tra gli altri, l'Organizzazione Mondiale della Sanità (uno dei promotori dell'HACCP) al fine di uniformare in tutto il mondo i parametri qualitativi e igienici degli alimenti. Questa standardizzazione è finalizzata alla diminuzione del numero di malattie causate dall'uso di alimenti deteriorati e infetti: essa armonizza i requisiti in campo internazionale per quanto riguarda il controllo della sicurezza della catena alimentare lungo tutto il suo percorso.
L'ISO 22000 ingloba al suo interno tutti i fondamenti propri dell'HACCP e riassume in maniera globale tutti gli standard già sviluppati nel tempo. Essa affronta in modo sistemico il problema e quindi consente di approcciarsi facilmente anche alla certificazione di qualità ISO 9001.

Le fasi del sistema HACCP

In quali fasi può essere pensato suddiviso il metodo HACCP

calendario  24mar02

Applicazione del sistema HACCP

L'applicazione del sistema alle varie fasi permette di mantenere sotto controllo il prodotto durante una lunga serie di passaggi

calendario  24mar02

A cosa serve il sistema HACCP

L'applicazione del sistema HACCP comporta numerosi benefici non solo dal punto di vista della sicurezza alimentare

calendario  24mar02

Significato dei termini HACCP

Un piccolo glossario dei termini più significativi utilizzati nel sistema HACCP

calendario  24mar02

D.L. n.155 del 26 maggio 1997

Recepite alcune direttive della Comunità Europea riguardanti l'igiene dei prodotti alimentari

HACCP in breve


> CHE COS'È: È un sistema di prevenzione igienico-sanitario

> A CHI È RIVOLTO: A tutti i commercianti che vendono prodotti alimentari (negozi, ingrosso) o somministrano alimenti e bevande (bar, ristoranti, gelaterie, agriturismi)

> A COSA SERVE: A garantire che tutte le manipolazioni e la gestione dei prodotti alimentari avvenga in maniera igienica

> COME AVVIENE: Il responsabile deve effettuare un autocontrollo, mantenendo monitorati i punti in cui possono esserci dei rischi di tipo igienico-sanitario per gli alimenti ed adottando le opportune procedure correttive

> LA NORMA: In Italia la norma di riferimento è il Decreto Legislativo n.155 del 26 maggio 1997

> LE SANZIONI: Vengono erogate in caso di mancanza delle rilevazioni di controllo, di mancanza di procedure di autocontrollo, di mancato ritiro dal commercio di prodotti a rischio per la salubrità e la sicurezza

© www.interfred.it - Internet del freddo - Tutti i diritti riservati
Vietata ogni riproduzione, anche parziale, se non autorizzata

W3C
Il metodo HACCP
ID pagina: 198 - A063
Data creazione: 28/09/2005
Ultimo aggiornamento: 27/04/2016
occhio
odierne: 1
anno: 336
totali: 9145