sport

Sport del freddo


Le pagine di SPORT DEL FREDDO sono state visitate 5907 volte > Oggi volte

Legge 363 del 24 dicembre 2003

Norme in materia di sicurezza nella pratica degli sport invernali da discesa e da fondo

calendario  27gen06

Legge 14 provincia Bolzano del 23 novembre 2010

Aree sciabili

calendario  17apr11

C'E' GHIACCIO E GHIACCIO NELLO SPORT - Negli sport invernali l’uso del ghiaccio è molto diffuso. Ogni disciplina, però, vuole il suo tipo di ghiaccio specifico. Nell’hockey il ghiaccio deve essere piuttosto elastico ma resistente, anche per sopportare i colpi delle mazze dei giocatori. Per le discipline del pattinaggio veloce, invece, deve essere sottile e scorrevole, con spessore di circa 2,5 centimetri e temperatura piuttosto basse, tra i -8 e i -11 gradi. Inoltre non deve essere graffiato perché altrimenti questo penalizzerebbe la velocità dei pattinatori. Per il pattinaggio artistico il ghiaccio deve essere elastico e morbido per ammortizzare piroette e salti degli atleti. La sua temperatura deve essere superiore a -8 °C mentre lo spessore va dai 3 ai 5 centimetri.
Nel curling è importante che la superficie del ghiaccio sia perfettamente liscia e quindi bisogna evitare che su di essa si formi condensa derivante dall’umidità dell’aria. Quest’ultima, quindi, deve essere piuttosto secca con umidità relativa attorno al 40%

© www.interfred.it - Internet del freddo - Tutti i diritti riservati
Vietata ogni riproduzione, anche parziale, se non autorizzata

W3C
Sport del freddo
ID pagina: 218 - C031
Data creazione: 27/01/2006
Ultimo aggiornamento: 07/09/2016
occhio
odierne: 1
anno: 101
totali: 3749