Energia meccanica

 

Nell'igloo di Fred puoi trovare anche

 
   
     
 

energia - meccanica - cinetica - potenziale - gravitazionale

 
     

 

 

 


 

(Per animare le immagini,
passa sopra di esse con il mouse)

 

 

 

 

 

L'energia meccanica si manifesta sotto due diverse forme: energia cinetica ed energia potenziale gravitazionale

Energia cinetica. È l'energia posseduta da un corpo in movimento.
Ad esempio, un sasso che cade dall'alto dentro una pozzanghera fa schizzare l'acqua in tutte le direzioni, perché trasferisce tutta l’energia cinetica che possiede all'acqua, che in questo modo può muoversi.

L'energia cinetica di un corpo dipende dal quadrato della sua velocità: maggiore è la velocità maggiore è l'energia cinetica.

Nel caso del sasso che cade, se esso entra con una velocità maggiore nell'acqua, l'acqua schizzata sarà in maggiore quantità e verrà lanciata più lontano. Questo è dovuto al fatto che il sasso cede all'acqua una maggiore quantità dell'energia cinetica che possiede in seguito alla sua caduta.

L'acqua, acquistata una maggiore quantità di energia, è in grado di compiere uno spostamento maggiore.

Energia potenziale gravitazionale. È l'energia che un corpo in quiete possiede e che può spendere in un determinato istante.
E’ dovuta alla posizione o allo stato fisico in cui si trova quel corpo.

Non necessariamente un corpo deve spendere l’energia potenziale che possiede.

Possiamo riferirci a questi esempi:

1 - L’energia potenziale gravitazionale è dovuta alla posizione che un corpo occupa rispetto alla superficie terrestre, o ad un riferimento opportunamente scelto. 
Il sasso di colore scuro possiede più energia potenziale perché occupa una posizione più alta del sasso più chiaro.

Questo fatto è confermato dal fatto che quando il sasso scuro giunge a terra è in grado di far schizzare più acqua dalla pozzanghera del sasso chiaro.

2 - Comprimendo un gas posto dentro un recipiente si ottiene un aumento della pressione del gas.

Per comprimere tale gas occorre ovviamente compiere un certo lavoro: il lavoro speso fa acquistare energia potenziale al gas attraverso il suo aumento di pressione.

Ciò è testimoniato dal fatto che in tale condizione il gas è ora in grado di espandersi e quindi di sollevare il pistone del cilindro compiendo un determinato lavoro.

Per compiere questo lavoro il gas “consuma” l’energia potenziale che ha a disposizione: in conseguenza a ciò la sua pressione diminuisce di nuovo.
 

 


 

   
 

 

 

© www.interfred.it - Il portale del freddo - Tutti i diritti riservati

Energia meccanica

Ultimo accesso 19/10/2020 ore 17:53:45

Vietata ogni riproduzione, anche parziale, se non autorizzata

ID pagina: 395- S074 

Visite odierne:

 

 

Data creazione: 23/01/2002

Visite totali: 8405

Ultimo aggiornamento: 17/11/2007

                                                     
 

Visite pagina

2002

330

2003

834

2004

1293

2005

1628

2006

2084

2007

2572

2008

3001

2009

3453

2010

3994

2011

4497

2012

5013

2013