Il ciclo frigorifero

Trasformazioni termodinamiche del refrigerante

Evaporazione - Compressione - Condensazione - Espansione


Il funzionamento di un circuito frigorifero si basa su quattro trasformazioni termodinamiche fondamentali compiute dal refrigerante: esse costituiscono il ciclo frigorifero.

Ciclo frigorifero


Espansione o laminazione

Nell'espansione, il refrigerante diminuisce la sua pressione e temperatura, passando in parte dallo stato liquido a quello di vapore.
Questa trasformazione avviene senza scambio di calore con l'esterno, cioè in maniera isoentalpica.

Evaporazione

Nell'evaporazione il refrigerante cambia di stato grazie al calore sottratto all'ambiente da raffreddare (h2-h1).
La sua pressione rimane costante, così come la sua temperatura a meno che non si tratti di una miscela zeotropa.
All'uscita dell'evaporatore il vapore viene surriscaldato.

Compressione

Nella compressione il gas aumenta la sua pressione e si scalda notevolmente (h3-h2): tale calore rappresenta l'equivalente termico del lavoro di compressione.

Condensazione

Nella condensazione, il gas si desurriscalda e poi passa allo stato liquido, rigettando calore all'esterno (h3-h1).
Durante il passaggio di stato la sua pressione rimane costante, così come la sua temperatura a meno che non si tratti di una miscela zeotropa.

© www.interfred.it - Il portale del freddo - Tutti i diritti riservati
Vietata ogni riproduzione, anche parziale, se non autorizzata

W3C
Il ciclo frigorifero
ID pagina: 153-S031
Data creazione: 24/01/2005
Ultimo aggiornamento: 03/02/2021
occhio
odierne: 1
anno: 455
totali: 13735