Giornale del Freddo

Surriscaldamento e potenza frigorifera

 

Nell'igloo di Fred puoi trovare anche

 
   
     
 

surriscaldamento - evaporatore - potenza - frigorifera

 
     

 

 

La potenza frigorifera di un evaporatore dipende dalla quantità di liquido che evapora in esso.
Se all'evaporatore giunge poco liquido, esso può sottrarre poco calore, in quanto la sua evaporazione sarà limitata.

L'evaporatore a lato risulta ben alimentato: il liquido è presente fino al settore 7, la temperatura dell'evaporatore si mantiene costantemente a -20 °C, tranne l'ultimo tratto in cui è presente solo gas che si surriscalda di 6 K.

La potenza frigorifera di questo evaporatore è conforme alle sue potenzialità, in quanto tutta la serpentina viene utilizzata per l'evaporazione del liquido: il surriscaldamento ha un valore accettabile.

Il secondo evaporatore è scarsamente alimentato di liquido.

Esso risulta  completamente evaporato già nel settore 6, così che nel settore 7 esso si surriscalda notevolmente (12 K).

In tale tratto il refrigerante gassoso è in grado di sottrarre una quantità di calore ridotta all'aria: la potenza frigorifera dell'evaporatore risulta essere così inferiore a quella del primo evaporatore.

La potenza frigorifera risulterebbe ancora minore se già nel settore 5 (o in settori precedenti) si avesse il refrigerante completamente evaporato: il surriscaldamento risulterebbe molto più elevato e l'impianto produrrebbe poco freddo.

 
 

 

 

© www.interfred.it - Il portale del freddo - Tutti i diritti riservati

Surriscaldamento e potenza frigorifera

Ultimo accesso: 01/04/2020 ore 10:50:33

Vietata ogni riproduzione, anche parziale, se non autorizzata

ID pagina: 1478 - I027

Visite odierne:

 

 

Data creazione: 18/11/2004

Visite totali: 32204

Ultimo aggiornamento: -

                                                     
 

Visite pagina

2004

648

2005

5739

2006

11543

2007

17027

2008

21483

2009

24049

2010

24669

2011

25296

2012

26287

2013

 

2014

2015