Recupero del gas refrigerante

Modi di utilizzo del recuperatore

Bombola di recupero - Velocità di recupero - Raffreddamento della bombola


Con un recuperatore è possibile estrarre il refrigerante dal circuito frigorifero e confinarlo dentro un'apposita bombola.
Saper eseguire il recupero è una delle abilità fondamentali per poter ottenere la certificazione F-gas.

Modi di recupero

Esistono vari modi per recuperare il gas refrigerante a seconda della grandezza del circuito. Alcuni sono più veloci, altri permettono di immagazzinare più refrigerante nella bombola.

Metodo tradizionale

Ci si può collegare al circuito sull'alta pressione o sulla bassa pressione o su entrambe.
Il recupero liquido è più veloce del recupero della fase gassosa (fai clic sull'immagine per ingrandire)



Metodo Push-Pull

Con il metodo push-pull il trasferimento del refrigerante avviene in maniera molto più veloce.
Di solito questo metodo si utilizza nei cicuiti frigoriferi più grandi (fai clic sull'immagine per ingrandire).



Raffreddamento della bombola di recupero

Durante l'operazione di recupero la bombola dove viene stoccato il refrigerante tende a scaldarsi. La sua pressione interna aumenta via-via che si procede con il recupero.
Per raffreddare la bombola e quindi limitare la sua pressione interna si può utilizzare il recuperatore come si può vedere nella seguente immagine (fai clic sull'immagine per ingrandire)



Recupero e raffreddamento

È possibile recuperare il refrigerante e contemporaneamente mantenere fredda la bombola di recupero.
Per eseguire tale procedura è necessario disporre di un giunto a T (fai clic sull'immagine per ingrandire).



© www.interfred.it - Il portale del freddo - Tutti i diritti riservati
Vietata ogni riproduzione, anche parziale, se non autorizzata

W3C
Recupero del refrigerante
ID pagina: 490 - I119
Data creazione: 25/06/2019
Ultimo aggiornamento: -
occhio
odierne: 1
anno: 626
totali: 1798