R410A: caratteristiche

Miscela binaria di HFC

Composizione - Pressioni - Condizionamento - Eliminazione - Vietato - Prezzo


L'R410A è una miscela HFC quasi azeotropa utilizzata prevalentemente nelle applicazioni a media ed alta temperatura.

Caratteristiche R410A

Esso è composto da R32 e R125, ciascuno al 50% in peso.

R410A

Il suo scorrimento di temperatura (glide) è di circa 0,1 K. Per tale ragione esso può essere maneggiato come un fluido puro e può essere caricato sia in fase liquida che gassosa.
Non contenendo cloro, l'R410A non danneggia l'ozono atmosferico, tuttavia presenta un potenziale di effetto serra superiore all' R22.

Proibizione d'uso dell'R410A

Il Regolamento Europeo 517 del 2014 ha disposto che a partire dal 2025 l'R410A non venga più usato nei sistemi di condizionamento d'aria monosplit con carica inferiore a 3 kg. Prima di questa scadenza, comunque, i produttori di apparecchiature sono già passati all' R32, che presenta un GWP molto più basso, e in alcuni modelli all'uso del propano (R290).
La progressiva diminuzione della produzione di R410A porta ad un aumento progressivo del suo prezzo a causa della difficoltà di approvvigionamento che si verifica.

Proprietà elettriche dell'R410A

Dal punto di vista dell'isolamento elettrico, esso ha caratteristiche (tensione di scarica, costante dielettrica, resistività in corrente alternata) simili a quelle dell'R22, non presentando, quindi, particolari problematiche per l'utilizzo nei compressori ermetici e semiermetici.

Pressioni di lavoro dell'R410A

Rispetto all'R22 presenta pressioni di lavoro sensibilmente più alte, per cui non risulta adatto alla sua sostituzione nelle operazioni di retrofit, se non dopo una completa riprogettazione del circuito.
Le sue alte pressioni, l'elevata densità e le buone capacità di scambio termico permettono di utilizzare componenti frigoriferi di dimensioni ridotte, a parità di potenza frigorifera ottenibile.
In particolare i circuiti a R410A permettono l'utilizzo di evaporatori, compressori e tubazioni più piccoli a parità di potenza resa rispetto all'R22.

Carica del circuito a R410A

In conseguenza delle minori dimensioni del circuito e dei suoi componenti anche la carica di refrigerante risulta minore, a parità di potenza resa.
Dal punto di vista energetico l'R410A presenta migliori efficienze energetiche (COP) rispetto all'R22.
Essendo costituito da HFC, l'R410A necessita dell'utilizzo di oli POE.

Caratteristiche chimico-fisiche dell'R410A

Gruppo di sicurezza: A1/A1
Composizione: R32 (50%±1%) - R125 (50%±1%)
Temp. di ebollizione a 1013 mbar: -52 °C
Tensione di vapore a 25 °C: 16,6 bar A
Densità del liquido a 25 °C: 1,07 kg/dm3
Temperatura critica: 72 °C
Pressione critica: 49 bar A
Infiammabilità: Non infiammabile
ODP: 0
GWP (100 anni): 2088
Applicazioni: Può essere utilizzato come sostituto dell'R22 negli impianti nuovi di condizionamento, soprattutto di piccole e medie potenzialità, come gli split. Necessita di olio POE.
Compatibilità: Può presentare qualche problema di compatibilità con alcuni tipi di polietilene, polipropilene, poliuretano
Glide: 0,1 K

© www.interfred.it - Il portale del freddo - Tutti i diritti riservati
Vietata ogni riproduzione, anche parziale, se non autorizzata

W3C
R410A: caratteristiche
ID pagina: 456 - A154
Data creazione: 20/12/2003
Ultimo aggiornamento: 08/01/2016
Visite
odierne: 1
anno: 1987
totali: 65234

+50k