Calore latente: definizione e formula per il calcolo

Congelare e sbrinare con il calore latente

Calore latente di solidificazione e fusione - Resistenza di sbrinamento - Evaporatore


La solidificazione č il passaggio di una sostanza dallo stato liquido a quello solido e, come tutti i passaggi di stato, avviene a temperatura costante. Essa si realizza sottraendo energia termica alla sostanza, ossia mediante uno scambio di calore. Ciascuna sostanza ha una temperatura di solidificazione propria.

Calore latente di solidificazione

La quantitą di calore da sottrarre dipende dalla massa della sostanza e dal suo calore latente di solidificazione, caratteristico e variabile da sostanza a sostanza.
Tra tutte le sostanze, l'acqua ha un calore latente tra i pił alti, proprio come il calore specifico.

Igloo Nell'igloo di Fred trovi anche
Calore sensibile e variazioni di temperatura

Questo significa che per congelare l'acqua occorre una grande quantitą di energia: ovviamente anche per il processo inverso, lo scioglimento del ghiaccio, si deve somministrare una notevole quantitą di energia termica, che dipende dal calore latente di fusione di detta sostanza.

Calore latente necessario per lo sbrinamento

Questo fatto deve essere tenuto in considerazione quando si deve dimensionare la resistenza di sbrinamento di un evaporatore. Volendo completare velocemente il processo e dato che devono essere messe in gioco grandi quantitą di energia elettrica, la potenza elettrica che deve erogare tale resistenza risulta, di solito, essere molto elevata.

definizione

Definizione di calore latente

Per definizione, il calore latente č dato dalla quantitą di energia termica necessaria per far avvenire il cambiamento di stato ad una massa unitaria (1 kg) di una sostanza alla temperatura nominale. Se la sostanza contiene impuritą, il suo passaggio di stato avviene ad una temperatura inferiore.

Calcolo del calore latente per congelare

Per calcolare la quantitą di calore necessaria per solidificare un liquido si utilizza la seguente formula:

Equazione

dove:
cL rappresenta il calore latente e m la massa della sostanza.

Esempio:
Per congelare 2 litri di acqua (pari a 2 kg) occorre sottrarre una quantitą di calore pari a

Q = 334 kJ/kg x 2 kg = 668 kJ

Evidentemente la solidificazione di una quantitą doppia, tripla,... di acqua richiede la sottrazione di una quantitą doppia, tripla,... di calore.


© www.interfred.it - Internet freddo - Tutti i diritti riservati
Privacy policy
Disclaimer
Copyright

W3C

Calore latente: definizione e formula per il calcolo

ID pagina: 385 - S065
Data creazione: 26/05/2002
Ultimo aggiornamento: 21/06/2024
occhio
odierne: 2
anno: 533
totali: 13815